In auto in Romania alla scoperta di Dracula, dei castelli e della Transfagarasan

Il viaggio inizia in macchina dall’Italia, passando per la Slovenia e poi per l’Ungheria – dove è possibile visitare almeno per un giorno Budapest – si finisce, dopo quasi 12 ore di macchina in Romania e nel preciso a Satu Mare, nella parte più a Nord di tutta la Romania.

7 giorni per 10 tappe, costo bassissimo per dormire (il record è di 10.50€ a notte in doppia in hotel 3 stelle), pranzi abbondanti per meno di 10€, un vero e proprio viaggio “on the road in Romania”.

LO SAPEVI CHE

  • Dracula in realtà era un conte (e il suo castello non è nemmeno tanto bello)
  • Per vedere bene un posto devi vederlo dall’alto 😀
  • Nella “Banca Transilvania” non richiedono sangue (sorpresa!) ma soldi!

Satu Mare

La città  è piccola e non presenta nulla di troppo particolare è semplicemente stato un punto di arrivo.

Cluj-Napoca

Poco distante c’è Cluj-Napoca, poche attività interessanti anche qui, zona universitaria

Sângeorz-Băi

Questo piccolo paesino è immerso nel nulla, ma è proprio questo il bello, una natura incontaminata con stradine di montagna, le api che fanno in miele e le mele raccolte dall’albero. Ed ovviamente una vista spettacolare dal cucuzzolo (della collina). Si, lo so che stavi cantando quella canzoncina.

Sighişoara

Molto più interessante questa piccola città, con il suo castello e le sue torri. Sicuramente è bello fare un giro in città e vederla dall’alto.

Brașov

E’ forse la città più moderna vista, una Cortina della Romania, un lungo viale pedonale e le piste da sci. Bellissima la scritta sui monti in stile Holliwood. Se sei un amante della natura e della montagna ci sono molti sentieri immersi nei boschi facili da percorrere

Ti consiglio di salire in uno dei punti panoramici della montagna la notte per ammirare il paesaggio dall’alto.

Sinaia

In questa città si trova solo una cosa, il castello del re, detto anche Castello di Peleș. Una costruzione recente in legno, con riscaldamento autonomo (un vero lusso a quell’epoca).

L’arrivo è spettacolare, da lontano si vede questo castello di color marrone/beige immerso nel prato verde, tutto attorno dei boschi. Il suo interno, interamente in legno, lo differenzia dai classici castelli in pietra che siamo abituati a vedere, così come al struttura stessa.

Molto colorati anche i giardini posti all’ingresso.

Bran

E dopo tanta fatica eccoci arrivati al castello di Dracula! L’unica cosa che lo ricorda, oltre ai gadget, è un piccolo pannello posto in cima alla torre. Ai piedi del castello è presente un piccolo mercatino dove è possibile comprare qualche gadget. Non è complicato trovare un posto dove mangiare (una zuppa, piatto tipico al posto della pasta), forse lo è di più trovare parcheggio.

Transfagarasan

E’ stata definita da Top Gear la strada più bella del mondo, di sicura da fare (aperta solo in estate) in macchina, anche se è stata una deviazione di qualche ora.

Intorno agli inizi degli anni 70 è stata iniziata la costruzione della strada, per motivi militari a causa dell’invasione della Cecoslovacchia. I 2000 metri sul livello del mare hanno reso complicata la costruzione della Transfagarasan, a causa delle condizioni climatiche presenti. Sono state 40 le vittime durante la sua costruzione, fra cui operai e soldati. Per costruirla, oltre al lavoro di centinaia di uomini, sono serviti 6 milioni di chilogrammi di dinamite. La parte in foto ed anche la più bella è quella che va da Nord a Sud, rapidi tornanti, venti forti, dislivelli e la valle rendono la strada magnifica. Di solito si percorre a basse velocità ed è una vera e propria sfida sia per i ciclisti che per gli automobilisti. Non è raro trovare la strada chiusa per sfide in auto o riprese pubblicitarie. La notte, per motivi di sicurezza è chiusa alla circolazione, ma è possibile trovare locali, bar ed hotel per dormire.

Sibiu

Piccola città di passaggio, con una sola cosa bella: la torre per vedere la città dall’alto!

Alba Iulia

Fantastica città Romana, ricca di colore e storia. Serve almeno una giornata per passeggiare per tutta la città, vedere la chiesa e i fantastici fiori posti attorno alle mura.

TIPS
Ti consiglio di mangiare in un ristorante a tema “antichi romani” in mezzo alle mura della città, si trova nella parte nord della città stessa.

Salina Turda

Considerando che il viaggio lo ho fatto in agosto andare a vedere questa salina è stata un’esperienza molto rinfrescante. Infatti, posta sotto terra, si mantiene per tutto l’anno una temperatura fresca. La salina offre la possibilità di giocare a Ping Pong o di fare un breve giro in barca all’interno di essa. Viene anche usata per scopi terapeutici.

Finito il viaggio è arrivato il momento di tornare a casa (magari in aereo), dopo un lungo e faticoso giro in macchina.

Leave a Reply